“Quando le buone idee diventano ottimi esempi!”
Quello che avete letto è lo slogan del progetto “Turismo Partecipattivo” ideato da Culturaintour di Cadorago (Como).
Il “Turismo Partecipattivo” vuol essere un modo efficace, immediato e innovativo per promuovere la consapevolezza che nuovi modelli di sviluppo e stili di vita nel rispetto della natura e del territorio sono necessari e soprattutto sono già esistenti in molte realtà italiane!
La finalità del progetto è duplice.
Una è quella di diffondere la cultura del valore del territorio quale Bene Comune, stimolando la partecipazione della cittadinanza attiva e favorendo interventi sostenibili a tutela del proprio territorio.
L’altra finalità, non secondaria, è di incoraggiare un avvicinamento da parte delle imprese alla responsabilità sociale per gli impatti che hanno sulla società. Questo vuol dire portare le imprese a integrare volontariamente l’impegno verso il rispetto del contesto sociale ed ecologico al di là degli obblighi giuridici previsti in materia.
Gli obiettivi che permetteranno di rispondere a queste finalità saranno raggiunti attraverso esperienze dirette di conoscenza di realtà italiane (enti locali, aziende, produttori alimentari, etc.) che hanno già attuato incivisi interventi a favore del miglioramento della qualità della vita e a tutela dell’ambiente e del territorio.
Il Turismo Partecipattivo infatti, permetterà attraverso specifiche visite guidate di recarsi sul posto e conoscere direttamente gli interventi realizzati nelle seguenti aree: gestione del territorio, rifiuti, impronta ecologica, mobilità ed energia.

La conoscenza di queste realtà potrà favorire la diffusione di nuovi modelli di sviluppo sostenibile rendendo gli stessi partecipanti del “Turismo Partecipattivo” a loro volta promotori della cultura delle pratiche virtuose portando il loro sapere presso la propria comunità e/o impresa.

Ecco spiegato lo slogan: le buone idee sono esempi… da copiare!

turismo-partecipattivo

FAQ
Cos’è il “Turismo Partecipattivo”?

È uno strumento che ha il duplice scopo di stimolare i cittadini a diventare soggetti attivi e propositivi presso le proprie realtà comunali e di avvicinare le imprese all’impegno per la Responsabilità Sociale d’Impresa (RSI).

Next – Nuova Economia x tutti e il ”Turismo partecipattivo”
Next vuole promuovere questo progetto perchè:
-risponde alla necessità di diffondere una nuova cultura volta al concetto di Bene Comune.
-stimola i cittadini a diventare protagonisti sia per adottare nuovi stili di vita sia per promuovere loro stessi pratiche virtuose e sostenibili.
-la partecipazione attiva dei cittadini diviene una risorsa preziosa e propositiva presso la propria comunità e amministrazione locale.
grazie alla conoscenza e allo scambio di informazioni i modelli innovativi di sviluppo sostenibili si possono riprodurre rapidamente in molte altre realtà.
-la responsabilità sociale dell’impresa viene recepita dalle aziende come un valore aggiunto che può portare benefici in termini di riduzione dei costi, gestione delle risorse umane e capacità di innovazione.
Come funziona il “Turismo Partecipattivo”?
Un Tour Operator dedicato a questo progetto gestisce il calendario e la programmazione delle trasferte confezionando un pacchetto turistico che comprende “la visita guidata, pranzo, servizio pullman, assicurazione”.
Un accompagnatore è a disposizione del gruppo per tutta la durata della trasferta.

Come si partecipa alle gite del “Turismo Partecipattivo”?

Le gite sono programmate in tutta Italia e sono aperte a tutti.
Le associazioni, le scuole ed enti vari possono contattare il tour operator incaricato che provvederà a fornire tutte le informazioni e organizzare la trasferta del gruppo.

 

Realizzato in collaborazione con Next – Nuova economia per tutti.

logo_next