Binario 21 e Cappella degli Scrovegni

, in

Padova_Scrovegni_Giotto_giudizio_universale

Buongiorno a tutti!

E’ un po’ che non ci si sente. Oggi trovate alcuni aggiornamenti.

Per la Giornata della Memoria,

– Visita a Fossoli (Modena), domenica 31 gennaio

Tutto esaurito con 50 partecipanti.
Grazie a tutti coloro che si sono iscritti e grazie alla biblioteca di Cadorago e
alla biblioteca di Solbiate che​ ​hanno promosso questo evento.


– Binario21, Milano per domenica 21 febbraio

Cliccla qui accanto per scaricare la locandina in pdf. (2016, Binario21)
E’ una visita molto intensa quella al Memoriale della Shoah. Però preferisco chiarmarlo​ ​
semplicemente Binario 21 perchè ha tutto un altro impatto:
fa capire che quello che è quotidiano può diventare inimmaginabile orrore.
La stazione, l’annuncio dei treni in arrivo e partenza ci suonano familiari anzi
spesso sono associati a momenti gioiosi, di vacanza.
Invece la stazione Centrale di Milano (e non solo) ha anche un’altra storia.
Dal dicembre 1943 al maggio 1944 i sotterranei della stazione Centrale si trasformano.
L’ingresso di via Ferrante Aporti per i cittadini milanesi ha come sempre la sua funzione “ufficiale”: carico e scarico merci.
Da questo ingresso si accede al binario 21 dove transitano i treni per le poste.
Nessuno sa (o vuol sapere) che di notte arrivano camion. Sopra ci sono persone che fatte scendere sono costrette a partire da quello stesso binario su un treno bestiame: centinaia di ebrei e deportati politici vengono caricati e diretti ai
campi di Auschwitz–Birkenau, Mauthausen, Bergen Belsen, Fossoli e Bolzano.
Durante la visita al binario 21, come dicevo siamo nei sotterranei, di tanto in
tanto si sente sopraggiungere il rumore violento dei treni, il soffitto trema sopra la testa e tutto cambia…
E’ una visita difficile ma ci costringe a non essere indifferenti.

Respirone e cambiamo discorso.

– Cappella degli Scrovegni​, Padova​

Ho fissato la data. Domenica 19 giugno e non è casuale: è una delle giornate “speciali”
in cui la visita nella Cappella degli Scrovegni
dura 20 minuti anzichè i 15 normalmente consentiti.
Ho già preso nota di tutti coloro che si sono detti interessati. Definisco tutto il
programma della giornata e poi riceverete la locandina.

Infine vi segnalo un’iniziativa benefica promossa dall‘Associazione Francesco Paganoni a favore dell’AISM di Como:
Domenica 21 febbraio a Cucciago (Cantù), pranzo presso l’oratorio Sant’Arialdo.
Menu valtellinese euro 25,00
Info: Annarita cell.339 3304801

Buona settimana!!!
Margherita
* ° * ° * ° *

Liliana Segre: il passaggio del testimone!

, in

 

biografia Segre     biografia Segre

Gentile sig.ra Liliana,

Mi chiamo Margherita e abito a Cadorago (Como).
Ho sentito una delle sue numerose interviste alla radio,  tanti anni fa.

I suoi “mi ricordo” che intercalava di tanto in tanto mi hanno segnato.
Non mi stanco di ascoltare le sue parole ogni volta che ho occasione.

A febbraio scorso ho organizzato per la biblioteca del mio paese la visita al binario 21.

C’era anche un gruppo di bimbe. 11 anni.
Quel giorno per ricordare la visita, il vice sindaco ha consegnato loro il racconto della Sua vita metttendo insieme alcuni stralci di interviste che Lei ha rilasciato.
E’ stato commovente sapere che una di loro lo ha portato a scuola il giorno dopo.

La maestra ha chiesto alla bimba di leggerlo per tutti i suoi  compagni e poi lo ha fatto leggere anche per un’altra classe.
Era facile avvicinarsi al racconto per i nostri bambini,  c’erano indizi a noi familiari: Como, Inverigo, Viggiù, la nostra vicina Svizzera.  E Milano.

Signora Liliana,
Le chiedo di venire a trovarci, a raccontarsi nella nostra scuola. Quando vuole.
Mi hanno già detto che Lei ha cominciato a diradare gli incontri e anche vero che abbiamo bisogno di lei.

Ci pensi e mi faccia sapere.
La ringrazio per tutto quello che ha fatto per questa povera umanità che ancora adesso ha bisogno di crescere.

Un abbraccio con stima.
Margherita

Queste le poche parole di Liliana Segre che tuonano forti, ci fanno comprendere che tra pochi anni tutto sarà consegnato a noi:

“Alla mia età 84 quasi 85 non vado più nelle scuole come ho fatto per 25 anni!
Vogliatemi bene ugualmente!
Grazie per le dolci espressioni di affetto
Liliana Segre”

 

 

Di tutto un po’ …..

, in

Newsletter del 13 marzo 2015

ciao a tutti,

– Van Gogh, Palazzo Reale 15 marzo
Allego la locandina.
Con domenica, ultima occasione per visitare la mostra.
Aperte le iscrizioni.

Presto la locandina per:

– visita teatralizzata a Milano
Vi ricordate il nostro pomeriggio a Villa Simonetta, I Fantasmi di parco Sempione o Wanda nel quartiere di Brera?
Bene. I nostri attori ora sono anche al museo Bagatti Valsecchi.
Ci andremo domenica 26 aprile.

Infine un’informazione per chi era in visita al Binario 21 lo scorso febbraio.
Come d’accordo ho contattato la signora Liliana Segre e purtroppo (per noi) l’età la costringe a starsene un po’ tranquilla.

Queste le sue poche parole che tuonano forti, ci fanno comprendere che tra pochi anni tutto sarà consegnato a noi:

“alla mia età 84 quasi 85 non vado più nelle scuole come ho fatto per 25 anni!
Vogliatemi bene ugualmente!
Grazie per le dolci espressioni di affetto
Liliana Segre”

Eventi a Milano, vi segnalo:
Giovedì 19 marzo andrà in scena Nomi, cognomi e infami di e con Giulio Cavalli
P resso la sede del Politecnico di Milano di piazza Leonardo da Vinci.
“Storie eccezionali e persone normali, almeno così dovrebbe essere.
Storie che dovrebbero verificarsi di rado, eccezionali appunto, e di persone come tante, normali appunto.
Ma così non è. Perché ci sono storie che ci raccontano fatti che accadono troppo spesso e persone che per scelta o per forza si ritrovano ad essere meno comuni di tante altre.”

Ingresso gratuito compilando il form http://ow.ly/KewoJ

The Art of Attentiveness, ideato dall’artista della luce Gerry Hofstetter arriva finalmente a Milano!
Si tratta di un grande progetto artistico, una serie di spettacolari installazioni luminose sui monumenti e sulle facciate delle principali città europee.
Martedì 17 marzo, a partire dalle 18,30, a Milano, la facciata del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, in via San Vittore, 21 (zona S.Ambrogio), si animerà di luci, immagini e colori in una strepitosa coreografia che lascerà senza fiato.

Grazie e a presto!
Margherita