← Torna a tutti gli eventi

Da Como alle Marche in rinascita

Da giovedì 25 aprile a sabato 28 aprile 2018

L’idea di questo tour con partenza da Como è nata da una forte spinta d’amore verso la propria terra d’origine in seguito al dramma che seguì al terremoto di agosto scorso.

Tutto ha inizio da desiderio di vicinanza di una guida turistica naturalizzata comasca, la cui mamma è marchigiana. Ma torniamo in centro Italia….

Dopo il terribile sisma tutte le imprese e i settori dell’economia rimangono coinvolti e il turismo marchigiano non è esente: subisce un fortissimo colpo e diventa urgente reagire, rialzarsi.
Così, in collaborazione con l’ufficio turistico di Macerata nasce un progetto: #ripartiamodaisibilinni

Con grande impegno ed entusiasmo 16 ragazzi marchigiani, ognuno con il proprio blog, si impegnano a promuovere e raccontare le bellezze del paesaggio dei Monti Sibillini e delle Marche “ferite”: l’obiettivo è dare impulso al turismo e allo stesso tempo incoraggiare gli abitanti per far rivivere il loro splendido territorio.

In questo progetto Internet è fenomenale: il tam tam è immediato, si diffonde in tutta Italia.
Arriva così a Como e la ns. guida comasca (parliamo di inizio 2017) ne parla con le colleghe, tra loro si sparge la voce e alla fine, ecco che si costituisce un gruppo che aderisce all’appello: ognuno contribuisce con il proprio sapere e il proprio  tempo.

Il risultato di tanto lavoro è una programma di viaggio che va da mercoledì 25 aprile a sabato 28 aprile 2018.

Avremo ogni giorno una guida locale man mano ci sposteremo.
Con noi sul pullman ci sarà Cristina Moreschi, guida comasca.
L’organizzazione tecnica è di Oxydiana Viaggi di Saronno.

….e poi ci siamo noi che daremo il contributo dando visibilità alle aziende d’eccellenza marchigiane con il Turismo PartecipAttivo!
È stato di forte impatto emotivo contattare i titolari per concordare la visita: si percepisce la loro fatica e allo stesso tempo la grande forza di ricominciare con dignità.

Comments

comments

Scarica il pdf della locandina:

Dettagli iniziativa

1° giorno / mercoledì 25 aprile, Castello di Gradara
Partenza Ritrovo dei partecipanti alle ore 6:15 a Como nel parcheggio piscine Muggiò
Compatibilmente con l’organizzazione, saranno aggiunte altre fermate di cui una a Milano in funzione delle richieste degli iscritti.
Mattino: ore 11:00 Incontro con la guida per la visita dell’imponente castello di Gradara e del suo borgo.
Pranzo presso il caratteristico Mastin Vecchio, locale situato nel borgo
Pomeriggio: partenza per Campobonomo (prov. Macerata) per cena e pernottamento
Dormiremo per tre notti presso l’agriturismo Le Casette di Campobonomo. È un antico borgo rurale ristrutturato molto accogliente e gestito dalla familgia Fabrizi: pastori da generazioni.

2° giorno / giovedì 26 aprile, Il Santuario e le aziende d’eccellenza locali
Mattino: visita Santuario di Macereto, Borgo Pievebovigliana (prov. MC) e azienda Maggi e Vecchioni
Incontro con la guida per la visita del Santuario di Macereto
Trasferimento a Pievebovigliana per la visita del piccolo borgo di origine antichissima: insediamenti, vasellame del neolitico, materiale fittile appartenente all’età del ferro
A seguire visita dell’azienda agricola “Maggi e Vecchioni”sulle colline dell’alto maceratese e precisamente in località Case Sparse di Borgiano
Dopo la visita ci sarà servita una ricca degustazione dei prodotti dell’azienda.
Pomeriggio: visita azienda Alberto Quacquarini di Serrapetrona La prestigiosa azienda che visiteremo produce dal 1958 vino e la rinomata Vernaccia di Serrapetrona. La produzione è biologica nel rispetto delle antiche tradizioni.
Rientro con il nostro pullman a Campobonomo per cena e pernottamento.
3° giorno / venerdì 27 aprile, Ricerca erbe spontanee, cooking class e Lago Fiastra
Mattino: ricerca delle erbe spontanee, cooking class e pranzo presso l’azienda agricola biologica con presidio Slow Food “La Conca” a Smerillo (prov. Fermo)
Mirella ci insegnerà a riconoscere le erbe spontanee.
Pomeriggio: escursione sul Lago di Fiastra accompagnati da una guida naturalistica
Il lago di Fiastra è un lago artificiale di proprietà e gestito dall’Enel, realizzato negli anni cinquanta. È immerso tra la natura e offre uno scorcio da favola.
Dopo la passeggiata, rientro con il nostro pullman a Campobonomo per cena e pernottamento

4° giorno / sabato 28 aprile, Abbazia di Fiastra e rientro Mattino: sulla via del ritorno, visita dell’abbazia di Fiastra a Tolentino (prov. MC) Il centro abitato Abbadia di Fiastra lega il suo nome all’Abbazia di Chiaravalle di Fiastra che è una delle abbazie cistercensi meglio conservate in Italia.
Ripresa del viaggio da Tolentino a Pesaro. Pranzo libero oppure pranzo (facoltativo) presso l’Hotel Mediterraneo a Pesaro e partenza per il rientro a Como.
Quota di partecipazione: € 505,00 pax
La quota comprende:
– Autobus a disposizione per tutta la durata del soggiorno;
– tre pernottamenti presso l’Agriturismo Le Casette con trattamento di mezza pensione (cena e prima colazione);
– ingresso e visita guidata Castello Gradara e borgo;
– pranzo a Gradara al Mastin Vecchio;
– offerta per visita al Santuario di Macereto, visita guidata del borgo di Pievebovigliana;
– degustazione presso l’azienda Maggi e Vecchioni e degustazione presso azienda Quacquarini;
– caccia al tartufo, cooking class e pranzo presso il Bioagriturismo La Conca di Smerillo (FM);
– guida naturalistica per escursione sul Lago di Fiastra;
– visita guidata all’abbazia di Fiastra a Tolentino (MC);
– assistente viaggio e guida turistica a bordo dell’autobus;
– quota di iscrizione, assicurazione medico-bagaglio.

La quota non comprende:
– quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”;
– € 20,00 per notte per supplemento camera singola presso l’Agriturismo Le Casette;
– pranzo al rientro presso l’hotel Mediterraneo di Pesaro;

Prenotazioni entro : sabato 31 marzo 2018 con acconto di € 200,00/pax
Le iscrizioni pervenute entro fine agosto avranno uno sconto di € 25,00
Info e prenotazioni: tel. 031901210 cell. 333 5838234 email: culturaintour@gmail.com
Organizzazione tecnica a cura di Oxydiana Viaggi
Valorizzazione del territorio e visibilità alle aziende d’eccellenza sono gli obiettivi del Turismo PartecipAttivo