Archivio di Giugno, 2019

Le parole sono importanti

, in

Homo Sapiens, come hai potuto ridurlo così!? Scopri la parola che ti toglie dai guai

Ti svelo un segreto: per imparare e ricordare materie nuove uso un metodo di studio che si
avvale, tra le altre tecniche, di similitudini, collegamenti a concetti a me già noti ed emozioni.
Utilizzo la stessa modalità per scrivere gli articoli così da esporre argomenti complessi in
modo semplice e comprensibile.
Il mio obiettivo finale è di stimolare un atteggiamento mentale costruttivo.
”Perché” ? ti starai chiedendo.
Perché in questo momento storico conoscere la nostra realtà è di vitale importanza (e per
vitale intendo proprio che riguarda la nostra sopravvivenza).
Buona lettura.

L’amore non si vede, è una parola astratta e tuttavia si manifesta nella realtà con gesti
concreti che ne dimostrano l’esistenza, gesti che sono voluti, mirati non estemporanei
ma continui nel tempo.
L’amore non si vede, è una parola astratta e tuttavia si manifesta nella realtà con gesti
concreti che ne dimostrano l’esistenza, gesti che sono voluti, mirati non estemporanei
ma continui nel tempo.Quel sentire astratto così potente governa la mente:
fa scaturire decisioni e azioni reali che diventano fatti visibili.

L’amore è dunque astrazione (consapevolezza) e concretezza:
questi due aspetti hanno bisogno l’uno dell’altro.
“Il primo passo da fare è diventare consapevoli che l’amore è un’arte: richiede sforzo e
saggezza. Dobbiamo procedere nello stesso modo in cui dobbiamo procedere se
vogliamo imparare qualsiasi altra arte.
Il processo di apprendere un’arte può essere diviso in due parti: la prima è il
padroneggiare la teoria; la seconda, il padroneggiare la pratica.
C’è un terzo fattore necessario a diventare un maestro: dev’essere una questione di
profonda importanza; non dev’esserci nient’altro al mondo più importante dell’arte.”
È così che si raggiungono risultati straordinari.
L’amore è il mezzo che ci stimola ad avere una visione positiva del futuro, ci rende
più responsabili, ci incoraggia ad avere progettualità, ci spinge a migliorare
costantemente.
“È una scelta, una promessa, un impegno. È azione.”
L’amore deve essere autentico. È un percorso scelto e va curato con impegno
quotidianamente basato sul senso di responsabilità, rispetto e conoscenza.
“Amore: la risposta al problema dell’esistenza umana”
Ecco!
Ho pensato a questa similitudine per parlare della sostenibilità perché il meccanismo che
dà forza a questa parola è lo stesso dell’amore (quello sano).
In questo articolo i virgolettati che hai letto sono concetti o frasi tratti dal libro “L’arte di
amare” di Erich Fromm.
Un po’ mi spiace rompere l’incantesimo tuttavia ti invito a rileggere il brano sostituendo la
parola” amore” con “sostenibilità”.
Poi prosegui da qui con la lettura.
Come puoi intuire la sostenibilità, sia per un cittadino che per un’impresa, deve nascere
come scelta ed necessario acquisire il giusto atteggiamento mentale altrimenti perde
la sua efficacia.
Giusto per capirci: come ti sentiresti a una cena romantica con una persona che non ti
interessa ?
Bene, ora sai quanto sia importante avere una forma mentis adeguata.
Una cultura della sostenibilità infatti ci orienta nei comportamenti, nei nostri acquisti, nei
nostri consumi e, in generale, nel nostro vivere quotidiano che deve essere sostenibile nel
tempo.
Il tema della sostenibilità è diventato sempre più popolare perché ormai è evidente che il
degrado ambientale, la deforestazione, l’emergenza climatica (di cui più avanti trovi una
nota), la scarsità di risorse naturali e un’economia ancora ampiamente improntata su una
crescita illimitata ci costringono ad una seria presa di coscienza poiché il mutamento del
clima è riconducibile alle attività umane che si sono sempre più intensificate nel ultimi
150 -200 anni con la rivoluzione industriale.
Uno sviluppo sostenibile è l’unico percorso possibile e le sfide sono tante e impegnative
rispetto al tempo ancora a disposizione. Occorre agire da subito per non superare il
cosiddetto “punto critico planetario” oltrepassato il quale avremo una situazione inedita e
fuori controllo.

Ecco perché il primo passo da fare è diventare consapevoli.
Ecco perché la sostenibilità è la risposta al problema dell’esistenza umana.

Prenditi qualche minuto per alcune riflessioni.
Hai mai pensato cos’è per te la sostenibilità?
Come si pratica nella realtà ? Quali sono le azioni concrete che puoi fare?
Hai la sensazione che sia un tema affrontato dalla classe politica?
Spero di averti coinvolto. Continuiamo la prossima volta!

*

 Nota: Emergenza climatica e non cambiamento climatico. 
Se chiamiamo le cose con il loro nome la  nostra percezione cambia.
 C’è un carattere di urgenza, di allarme nella  parola “emergenza” 
e in quanto tale bisogna prendere provvedimenti  immediati….le 
parole sono importanti.
***

Questo Volta era davvero divertente!

, in

ciao accultourato,

Non poteva esserci una giornata più bella. Domenica abbiamo conosciuto un Alessandro Volta molto molto simpatico. (clicca sul video in alto).

La visita teatralizzata (l’esordio) in omaggio al grande scienziato lariano è stata divertente e siamo anche felici perchè l’iniziativa ha avuto il patrocinio del Comune di Como.
Speriamo di replicarla presto.

Puoi rivivere alcuni momenti attraverso le foto cliccando sull’indirizzo web qui sotto:

https://www.facebook.com/pg/CulturaintourComo/photos/?tab=album&album_id=2263939973715331

Iscriviti alla suggestiva mostra “Broken Nature” di domenica 7 luglio.

Tieni presente che l’area dedicata al mondo delle piante è stata allestita in modo da far esclamare ai visitatori “Wow!”
Ti aspettiamo!
Guarda i dettagli nella sezione eventi di questo sito.

Ultima puntata di “Leggende Lariane” su Ciao Como Radio.
Ci hanno chiesto di proseguire in autunno. Tu cosa dici?
 
Clicca sul link qui sotto per ascoltare la “doppia” leggenda: la storia della maledizione lanciata sull’isola Comacina e i suoi abitanti dal vescovo Vidulfo e quella meno conosciuta del contadino di Lenno…

http://www.ciaocomo.it/2019/06/21/la-leggenda-san-giovanni-la-maledizione-dellisola-comacina/179435/

Alla prossima!
Ester e Margherita

  • ° * ° * ° *

Locandina “Broken Nature” Triennale Milano

, in

Come anticipato la scorsa volta, eccoti la locandina per la visita della
XXII Esposizione Internazionale di Triennale Milano, intitolata “Broken Nature”.
La curatrice della mostra è Paola Antonelli del Moma di New York  e al progetto hanno collaborato scienziati da tutto il mondo.
 Cosa vedremo in questa interessantissima mostra?Vedremo come il design avrà un ruolo essenziale per preservare il futuro del pianeta o meglio, la vita del genere umano.
I legami con la natura sono compromessi e “Broken Nature” (Natura Spezzata) esplora le soluzioni per poterli ricostituire.
Molto suggestiva è la sezione “La Nazione delle Piante”, il mondo vegetale visto come una Nazione con regole ben precise molto diverse dal mondo animale.
Le piante hanno una grande sensibilità, comunicano tra di loro e hanno un’eccellente capacità di adattarsi e evolversi grazie alla loro esistenza di milioni di anni sulla Terra. Ci insegneranno molto.

Tieni presente che con lo stesso biglietto d’ingresso si potranno visitare anche le altre mostre presenti nel Palazzo dell’Arte compreso il Museo del Design Italiano.
 Clicca sul bottone per scaricare la locandina.

Locandina Broken Nature

Aperte ancora per qualche giorno le iscrizioni alla visita teatralizzata a Como per conoscerenon solo i luoghi simbolo legati alla vita di Alessandro Volta ma anche per scoprire aneddoti e curiosità grazie all’attore che ne interpreterà il personaggio.
 Clicca sul bottone per scaricare la locandina.

Locandina visita teatralizzata

Ti salutiamo con le ultime puntate andate in onda di “Leggende Lariane” che Ester e Paolo hanno  raccontato su Ciao Como Radio. Clicca sul bottone:

Puntata Leggende lariane, Ponte del Diavolo

Puntata Leggende lariane, I cento scudi

È tutto!

A presto,
Ester e Margherita
* °  *  °  *  °  *

Ci avete rotto i polmoni!!!

, in

Provocatorio il titolo di questa mail?
Si tratta di una scritta che il gruppo di Como del  Fridays for Future   (il movimento studentesco che sciopera per il clima) ha posto sul prato della basilica di Galliano (Cantù) in modo che venisse ripreso dall’alto in occasione del Giro d’Italia.
Un’occasione mediatica per tenere alta l’attenzione sull’emergenza climatica che, ricordiamoci,  non  riguarda “solo” gli orsi polari perchè il loro habitat si sta letteralmente sciogliendo sotto i piedi.

Ne vuoi sapere di più?
Abbiamo programmato per domenica 7 luglio  la visita guidata alla mostra “Broken Nature” (Natura Spezzata):  il rapporto tra il design e la sopravvivenza umana.
Ha fortemente voluto la mostra e ne ha curato l’allestimento Paola Antonelli, designer e architetto divenuta Senior Curator del Moma di New York nel 2007 grazie al contribuito essenziale svolto per l’inserimento del design tra gli ambiti di ricerca del museo.

“Broken Nature” è un progetto che ha coinvolto esperti e scienziati da tutto il mondo.

La mostra ci aiuterà a una presa di coscienza dell’argomento e ci porterà a riflessioni su tematiche fondamentali come l’acqua, la plastica, le materie prime e l’alimentazione, i sistemi complessi, la convivenza delle specie, natura e tecnica, le migrazioni di popoli e i confini.  

Capiremo quanto sia necessario vedere la complessità del pianeta, valutare i rischi, modificare il nostro stile di vita e chiedere cambiamenti.

Puoi già iscriverti e presto riceverai la locandina
domenica 7 luglio ore 10:30
Ingresso e servizio guida: € 25,00
Ridotto per ragazzi e over65 € 19,00

(data l’importanza dell’evento, non abbiamo aggiunto il nostro  margine. Si tratta dei costi vivi)

Ulteriore informazione: Gratuità per i ragazzi del Fridays for Future
Tutti i venerdì fino al 7 giugno dalle 10.30 alle 14.00
gli studenti  (massimo 16 anni )
 devono essere in possesso di un tesserino che ne attesti lo status.

Ora un po’ di leggerezza…

Ti ricordiamo che ci vediamo con “C’era un  Volta 2 – Ritorno a Como”, domenica 23 giugno –
Ripercorreremo  in giro per la città i luoghi simbolo di Alessandro Volta ascoltando aneddoti e curiosità con un attore che ne  interpreterà il personaggio. Ad accompagnarcianche una guida abilitata.
Vogliamo stuzzicare la tua curiosità con le parole Elena, nostra iscritta alla newsletter che ci inviato  un suo commento e lo riportiamo qui sotto:
“direi compilmenti anche per l’idea del tour “voltiano” a Como….
Indipendentemente dal fatto che io abbia o no l’occasione e il tempo di partecipare, mi sembra una bella iniziativa ricordare Volta a Como, dove non mi pare che in genere sia molto celebrato (a parte l’esistenza del Tempio Voltiano)…
A proposito di valorizzazione delle eccellenze del territorio…ecco, Volta è’ stato sicuramente un’eccellenza.
 A suo tempo avevo letto un libriccino sulla vita di Michael Faraday, notevole figura di scienziato britannico sperimentale da cui risultava che, durante un “tour scientifico”dell’Europa, il giovane Faraday, al seguito dell’allora affermato chimico Humphrey Davy, avesse fatto una sosta italiana per  incontrare e parlare con Volta.

Eppure in ambito scientifico, quando ci sono da fare  celebrazioni per ricorrenze voltiane e simili, mi pare che Como latiti: spesso vengono fatte a Pavia (dove Volta ha lavorato), oppure a Milano, col risultato che se nel nostro campo chiedi  di dove fosse originario Volta, quasi tutti tendono a dire Pavia.
Quindi… che questa sia “la Volta buona” per celebrare Volta a Como!”

Caldeggiamo le riflessioni di Elena che ringraziamo di cuore!

Qui sotto trovi la locandina con tutti i dettagli per il tour Voltiano:

Chiudiamo questa newsletter e con molto piacere,  ti segnaliamo un concerto straordinario:

Mani e Musica
3 giugno 2019 ore 19.30
A Como, Villa Olmo Via Simone Cantoni 1|

Un concerto con le musiche di Chopin e Listz. Il Maestro Gianluca Casalino, comasco, suona il GRAND PRIX  333, il pianoforte a coda più grande del mondo, realizzato interamente a mano dal Maestro Luigi Borgato e che solo per una sera sarà nella nostra città.
I biglietti: 20, 00 Euro + prevendita
Contatti :  AttivaMente
Tel. 031 6871771 | info@coopattivamente.it

È tutto.
Buon fine settimana
Ester e Margherita
* °  *  °  *  °  *