Archivio di Maggio, 2017

Non guardare quelle etichette…..

, in

 

ciao,

siamo agli sgoccioli di maggio e questo mese ci siamo visti poco.
Abbiamo infatti utilizzato questo periodo per definire alcuni progetti e la gita nelle Marche con la ns. bravissima guida Cristina Moreschi.

Abbiamo seguito con particolare interesse le conferenze del programma di “NOW, Festival del Futuro Sostenibile”  e abbiamo raccolto molte informazioni sulla sostenibilità e sulle abitudini dei consumatori.
Notizie che ti proporremo prossimamente.

Giusto per darti un esempio, sai quanto è il tempo medio che impiega un consumatore al supermercato per scegliere un prodotto a parità di costo?

3 secondi!!!
In questi tre secondi quindi decretiamo la bontà di un’azienda…

Attenzione perché di questi tempi sbandierare la sostenibilità per molte aziende è un puramente marketing.

“Non guardare l’etichetta!” questo potrebbe essere il monito.

Purtroppo appaiono vagonate di diciture come “100% naturale” “100% ecologico” e fanno parte di una strategia di comunicazione verso i consumatori  finalizzata a costruire un’immagine ingannevolmente positiva sotto il profilo dell’impatto ambientale, allo scopo di distogliere l’attenzione dell’opinione pubblica dagli effetti negativi per l’ambiente dovuti alle proprie attività o ai propri prodotti.

Per star tranquilli l’etichetta da tenere veramente in considerazione è Ecolabel: è il marchio di qualità ecologica dell’Unione Europea (vedi immagine in alto) che contraddistingue prodotti e servizi che pur garantendo elevati standard prestazionali sono caratterizzati da un ridotto impatto ambientale durante l’intero ciclo di vita.
Se ti interessa l’argomento, faccelo sapere così ti invieremo il materiale.

Ora passiamo al ns. consueti appuntamenti:

~ Domenica 11 giugno, Kandinskij speciale bambini

Si sono liberati due posti… Se ci avevi pensato e non ti eri iscritto ora fai in tempo.
Ti ricordiamo che la mostra sarà al Mudec fino a domenica 9 luglio.
Per vedere la locandina fai click sul pulsante sottostante.

Locandina Kandinskij al Mudec

Domenica 18 giugno, gita culturale a Torino: Borgo San Valentino e Museo Egizio

Questa è la terza volta che, nel giro di un anno e mezzo, visitiamo il più antico museo egizio a livello mondiale, interamente dedicato alla civiltà nilotica.

Passeggiare tra i corridoi di questo museo fa un certo effetto: la mente corre e il pensiero va al fatto che in quasi 200 anni saranno sfilate davanti a queste mummie chissà quante centinaia di migliaia di visitatori e loro, le mummie, sono lì a testimoniar la storia alla vita che scorre…

La novità di questa visita al Museo Egizio è la presenza, fino a settembre, della mostra “Missione Egizio” che vuole raccontare l’attività della Missione Archeologica Italiana (M.A.I.) in Egitto e del suo fondatore Ernesto Schiaparelli e del ricercatore comasco Francesco Ballerini.

La mattina invece visiteremo un Borgo particolarissimo, costruito esattamente come doveva apparire un villaggio medievale.

La sua storia è molto curiosa: Il Borgo Medievale al Valentino nasce nel 1884 quale Sezione di Arte Antica dell’Esposizione Generale Italiana di Torino, per riprodurre un borgo feudale del XV secolo.
Gli edifici, le decorazioni e gli arredi furono riprodotti fedelmente da esempi piemontesi e valdostane del Quattrocento.
Adagiato con naturalezza sulle rive del Po, fra le case del borgo si respira un’atmosfera semplice, tutto è studiato per apparire assolutamente “vero”.

La Rocca costituisce il punto focale, elevato rispetto al percorso del Borgo. Era la dimora signorile fortificata, con stanze sontuose ricche di mobili, suppellettili, tessuti, a mostrare gli usi di vita del Quattrocento. Le corazze, le armi, i passatempi lasciati nel camerone degli uomini d’arme, la sala da pranzo, la cucina, offrono una idea davvero “palpitante e parlante” di un castello sabaudo del XV secolo.

Una volta terminata la manifestazione del 1884, il villaggio era destinato alla demolizione, mentre la Rocca sarebbe rimasta.

L’enorme successo ottenuto dal Borgo San Valentino, fece sì che fosse completamento acquistato dalla Città di Torino a fine manifestazione.

Ricorda che é valida l’opzione “Lightour“: se vuoi venire con noi e utilizzare solamente il passaggio in pullman e organizzarti autonomamente la giornata, scrivici o telefona.
Costo passaggio pullman Como/Torino euro 29,00 A/R

Per vedere tutti i dettagli della gita, fai click sul pulsante sottostante.

Locandina Gita a Torino

Per ora è tutto,

buona domenica!

Ester e Margherita

* °  *  °  *  °  *

Riepilogo e interessanti segnalazioni

, in

ciao,
Oggi cambiamo un po’ …prima elenchiamo alcune segnalazioni e poi il ns. programma.
Devi sapere che il ns. vicino di casa, Luciano, osserva la luna e ci anticipa il meteo con una certa precisione: abbiamo ancora 7 giorni di pioggia intervallati da giornate incerte.
Eccoti quindi due iniziative interessanti… al chiuso:

Presentazione mostra “Missione Egitto 1903-1920″​
organizzata dal Centro di Egittologia Francesco Ballerini, presso il Liceo Gallio sabato 13 maggio alle ore 20.45.
Francesco Ballerini è stato un importantissimo egittologo comasco del secolo scorso.
Nel 1902 iniziò la collaborazione presso il Museo Egizio di Torino, in qualità di Conservatore e fin da subito venne coinvolto nelle attività di ricerca sul campo promosse da Ernesto Schiaparelli: la Prima campagna di scavi in Egitto.

Per leggere l’articolo della Provincia, clicca qui sotto.

Articolo la Provincia sulla conferenza al Gallio

Se invece ti piace il teatro a Turate  …
Rosanna (della ns. mailing list) ci ha informato che a prezzi decisamente popolari (euro 5,00) domani si conclude il programma  “Prospettive” stagione teatrale 2016/2017, organizzato dal Comune di Turate.
In scena “L’ Inutile” con Rita Pelusio e Giovanni Longhin.
Ti lascio il link per le prenotazioni:
http://www.comune.turate.co.it/uffici-comunali/area-socio-educativa/cultura/servizi/prospettive.html

Passiamo ora al ns. programma di giugno:
Domenica 18 giugno, gita a Torino per visita Museo egizio con mostra “Missione Egitto 1903-1920”

​La mostra è quella oggetto della conferenza citata prima nelle segnalazioni al Gallio.
Un’altra chiccha della mattina a Torino sarà il Borgo Medievale di San Valentino: si tratta di un vero e proprio “museo a cielo aperto” che sorge lungo le rive del fiume Po, nel parco del Valentino a Torino. Entrarvi, attraverso il ponte levatoio, vuol dire viaggiare nel tempo e nello spazio, abbandonare la città del XXI secolo per trovare un momento di serenità tra portici, fontane, botteghe artigiane, giardini e un castello che ti guarda dall’alto della sua mole imponente.
La locandina, con tutti i dettagli della gita, la puoi visualizzare cliccando sul bottone sottostante.

Locandina Gita a Torino e Borgo San Valentino

~ Domenica 11 giugno, mostra Kandinskij speciale bambini

Il gruppo sarebbe al completo, però manca  ancora ​un mese e abbiamo pensato di fare una lista d’attesa nel caso ci fossero defezioni.
La guida sarà l’amabile Federica, che suscita sempre un bellissimo entusiasmo.

La locandina la puoi vedere cliccando qui sotto:

Locandina Kandinskij, speciale bambini

Per finire ringraziamo tutti coloro che sabato 6 maggio sono venuti a vedere Maurizio Colombi nel suo divertentissimo monologo “Caveman” !
Se ​ti interessa sarà al Teatro Sociale di Como giovedì 18 maggio.

Buon fine settimana!

​Ester e Margherita​

* °  *  °  *  °  *